il giornalista

Il giornalista, strumenti del mestiere

Nel mondo editoriale ogni mestiere ha i propri “attrezzi”. Nel caso del giornalista, gli strumenti sono tanti specie considerando il tipo di reporter e la tipologia di notizia che si sta riportando.
Scopriamo assieme i principali, quelli che quasi tutti i giornalisti utilizzano per svolgere al meglio il proprio lavoro.

Gli indispensabili del giornalista: carta, penna e smartphone

Ebbene sì, tradizione e tecnologia non devono mai mancare nello zaino o nella borsa di un giornalista. Carta e penna sono i fedelissimi, gli strumenti senza i quali un giornalista si sente quasi del tutto disarmato. In qualsiasi posto sia, che stia lavorando o meno, il giornalista avrà sempre con sé un quaderno o un bloc-notes e una penna per prendere appunti, annotare qualche scoop ecc.

Altro strumento che chiunque di noi ha sempre a disposizione, a maggior ragione un giornalista, è il proprio smartphone.
Il cellulare, infatti, può essere adoperato in più modi, specie quando il tempo scarseggia o ci si ritrova ad avere una notizia tra le mani da un momento all’altro. Ecco quindi che lo smartphone fa da fotocamera, videocamera, registratore, ma soprattutto da collegamento diretto con la redazione, i colleghi, il mondo del web. Ma, ehi, occhio alla durata della batteria!

La fotocamera, le ricerche, il computer e i giornali

Altri due strumenti che non devono mancare nella cassetta degli attrezzi di un reporter sono una fotocamera e il tempo trascorso a fare le ricerche. Se da un lato è vero che lo smartphone può fare da fotocamera, è sempre meglio avere una macchina fotografica più professionale a portata di mano, in modo da avere delle immagini di qualità migliore.
Altro strumento fondamentale sono le ricerche. Ricerche sul web, ricerche sulla testata per cui si lavora, ricerche sull’argomento trattato, ricerche sulle fonti, sui dati ecc. Diciamo che per essere un ottimo reporter, il tempo trascorso a fare ricerche deve essere tantissimo.

Infine, dopo aver raccolto tutto il materiale, per poter scrivere il proprio pezzo il giornalista ha bisogno di un computer, fisso o portatile, poco importa. E sempre restando in ambito delle ricerche, anche leggere tanti, tantissimi giornali serve a informarsi, a capire il linguaggio del giornalismo, a prendere spunto e a “rubacchiare” stili e argomenti.

Ovviamente, a questi strumenti si possono aggiungere microfoni, videocamere, registratori, cuffie e molti altri ancora! Nel mio caso, lo strumento principale che utilizzo nelle mie vesti da giornalista: è la PAZIENZA😉

Rispondi