scrittore

Lo scrittore, strumenti del mestiere

Oggi concludiamo il discorso riguardante gli “attrezzi del mestiere”. Dopo aver parlato degli strumenti del giornalista e del correttore, scopriamo quali sono gli strumenti principali che ogni scrittore dovrebbe sempre utilizzare.

Computer e blocco per appunti

Un tempo a chi voleva cimentarsi nella stesura di un libro bastava avere una macchina da scrivere e dare così vita a un dattiloscritto. Al giorno d’oggi, invece, lo strumento fondamentale per eccellenza per uno scrittore è il computer. Grazie a quest’ultimo un autore può dare sfogo alla propria creatività, mettere nero su bianco la propria opera e produrre il proprio manoscritto servendosi di programmi come Word o Pages. E durante la fase di scrittura, un altro fedele alleato è il dizionario, sia di lingua italiana sia quello dei sinonimi e contrari.

Può capitare però, che alcuni scrittori preferiscano scrivere prima sulla carta e riportare solo in seguito il proprio lavoro su PC. Allora ecco che un blocco per appunti diventa indispensabile e comodo, in quanto può anche essere tascabile e utilizzato in qualsiasi momento. A tal proposito, possono tornare utili anche alcune app del telefono come quelle dedicate alle note.

fare lo scrittore è anche questione di studio

Nonostante molte persone sostengano che la scrittura sia un dono innato, e probabilmente in parte è vero, il mestiere dello scrittore è anche una questione di studio.
Libri, libri, libri, manuali, guide, corsi e tante ricerche sono il pane quotidiano di ogni scrittore in modo da affinare le proprie capacità e competenze, ma anche il mezzo attraverso il quale perfezionare il proprio stile e distinguersi così nel panorama infinito degli scrittori.

La lettura è quindi fondamentale, difatti leggere molto aiuta a scrivere meglio. Oltre alla lettura per piacere, un buon scrittore deve anche studiare ad esempio manuali sulla scrittura e manuali di grammatica, ma anche seguire dei corsi di formazione.

E tu, quali altri strumenti usi per svolgere al meglio la tua professione da scrittore? Scrivimelo nei commenti.

Rispondi